News

Imparare per la vita: Giornate Europee del Patrimonio: tutte le iniziative

22/09/2020 | Bergamo

Le Giornate Europee del Patrimonio, promosse dal Consiglio dEuropa e dalla Commissione Europea, tornano anche questanno, con lobiettivo di sottolineare il valore del patrimonio culturale e artistico, in una prospettiva di dialogo tra le varie nazioni.

, infatti, uniniziativa molto partecipata che coinvolge i 50 Stati firmatari della Convezione Culturale Europea, attraversandone confini, lingue e tradizioni nel rispetto di valori comuni.

Il Comune di Bergamo vi aderisce, su invito del Ministero per i beni e le attivit culturali, nella convinzione che sia occasione importante per riaffermare il ruolo centrale della cultura nella crescita delle citt.
Il tema delledizione 2020 stato intitolato Imparare per la vita, nella traduzione del tema europeo Heritage and Education. Learning for life. Si conferma ancora una volta la centralit del patrimonio culturale come preziosa eredit comune a tutti i cittadini europei, la cui fruibilit deve essere il pi ampia e partecipata possibile. dichiara lAssessore alla Cultura Nadia Ghisalberti Lesperienza culturale fonte di formazione, educazione, conoscenza, ed attraverso di essa che contribuiamo a formare giovani generazioni consapevoli e rispettose della nostra storia. Le GEP sono un evento di dimensione europea molto sentito, al quale partecipiamo sempre con grande entusiasmo. Sottolineo inoltre che in questa settimana Bergamo ospita ArtLab 2020, piattaforma indipendente italiana dedicata all'innovazione delle politiche, dei programmi e delle pratiche culturali, che avvalora limportanza della citt nella riflessione sul ruolo della cultura nella societ contemporanea, quanto mai necessaria in questo particolare momento storico.

Le iniziative proposte dalle istituzioni culturali della citt sono, come sempre, numerose e articolate.
Di particolare rilievo la proposta di Accademia Carrara, che aderisce con convinzione al tema europeo e presenta la programmazione didattica annuale dedicata a scuole e famiglie, con una due giorni di visite in presenza, laboratori on line, percorsi guidati che incoraggiano la partecipazione attiva di bimbi, genitori e insegnanti.
LOrto Botanico propone, oltre a una mostra fotografica di Pina Inferrera e una conferenza su virt e rischi del tabacco, un interessante connubio tra Natura ed espressioni artistiche contemporanee ospitando la terza edizione di Zone Digitali: un inedito intreccio tra mondo vegetale, installazioni luminose e musica sperimentale conduce alla scoperta del fototropismo, unesperienza notturna che render ancora pi magica la sezione di Citt Alta del nostro Orto.
GAMeC presenta una visita guidata tra Piazza Vecchia e la mostra di Daniel Buren a Palazzo della Ragione, mentre il Museo delle Storie continua il progetto di valorizzazione delle Mura, patrimonio Unesco che non finisce mai di stupire per la sua bellezza e la sua storia.
I musei civici partecipano con visite guidate a tema, per approfondire le loro magnifiche collezioni: lumbone longobardo di Scanzo ci aspetta allArcheologico, mentre al Caffi impareremo a conoscere la biodiversit per tutelarla, in un affascinante percorso nella bellezza del nostro pianeta, dai minuscoli artropodi ai maestosi mammiferi.

#GEP2020
#EuropeanHeritageDays

Di seguito il programma delle iniziative.

SABATO 26 SETTEMBRE

Accademia Carrara
Piazza Giacomo Carrara 82 | ore 15.00 e ore 16.00
La Carrara Educazione. Pi arte per tutti
Presentazione delle attivit educative della Carrara: laboratori e percorsi guidati in presenza e on line (per insegnanti, educatori e famiglie)
Due giorni dedicati al piacere di scoprire lAccademia Carrara, gli intrecci tra le opere, con la Citt e la storia. Educatori esperti accolgono insegnanti, educatori e famiglie per condividere conoscenze, per mettere in contatto saperi ed esperienze, con lobiettivo di approcciarsi alle opere con nuovi strumenti e prospettive ampie. Visite in presenza, laboratori on line, percorsi guidati incoraggiano la partecipazione attiva, lo strumento pi efficace per la salvaguardia e la trasmissione del patrimonio culturale.
Prenotazione obbligatoria: servizieducativi@lacarrara.it | 339 2419828 (massimo 10 partecipanti per ogni attivit)

Civico Museo Archeologico
Piazza Cittadella 9 | ore 17.30
Archeologia e scienza sotto i riflettori, sei storie per lestate: uno scudo longobardo (storia n. 5)
Breve visita guidata a piccoli gruppi (per adulti)
Lumbone di Scanzo, importante reperto longobardo del nostro patrimonio, il protagonista di questo approfondimento guidato in museo. Uneducatrice museale sar a disposizione del pubblico per raccontare la storia di questo scudo da parata e per svelare i segreti della sua decorazione.
Non necessario prenotarsi, ma consentito un numero massimo di 20 partecipanti, che saranno suddivisi in 4 gruppi da 5 partecipanti
Ingresso al museo: 3 euro

Museo delle storie di Bergamo
Palazzo del Podest, Piazza Vecchia | ore 17.30
Fortezze veneziane della terraferma occidentale nel Cinquecento
Conferenza (per adulti)
La terraferma occidentale era un vasto territorio compreso tra i Fiumi Mincio e Adda, quindi tra Peschiera, a sud del Lago di Garda, e i paesi a ovest di Bergamo e Crema, verso Milano. Questa zona era entrata a far parte dei domini della Serenissima gi dal 400 ed era una realt piuttosto eterogenea. Venezia doveva prevedere diverse tipologie difensive. Dalle fortificazioni delle grandi citt, alle fortezze sulle rive del fiume Oglio, agli apprestamenti di pianura, fino alle fortificazioni di Lago. La necessit di gestire una situazione cos complessa, a cui aggiungere lo stato Da Mar, cio i possedimenti marittimi, dallIstria a Cipro, fa s che la Serenissima sia stata nel Cinquecento uno degli stati pi allavanguardia nellambito delle fortificazioni.
Alessandro Brodini, Universit degli Studi di Firenze, ci parla delle Fortezze veneziane della Terraferma occidentale nel Cinquecento. Introduce Monica Resmini, Museo delle storie di Bergamo.
Prenotazione obbligatoria: ticketlandia (www.ticketlandia.com/m/event/fortezze-veneziane-della-terraferma-occidentale) (massimo 40 partecipanti)

GAMeC - Galleria dArte Moderna e Contemporanea di Bergamo
Palazzo della Ragione, Sala delle Capriate, Piazza Vecchia | ore 18.00
Imparare per la vita: storie di luoghi e linguaggi
Visita guidata in Piazza Vecchia e alla mostra di Daniel Buren (per adulti)
La GAMeC propone un itinerario di visita guidata a cura dellarchitetto Manuela Bandini, nel cuore di Bergamo Alta: lesposizione temporanea Illuminare lo spazio. Lavori in situ e situati di Daniel Buren, nella cornice della Piazza Vecchia e dei suoi monumenti.
Prenotazione obbligatoria: visiteguidate@gamec.it (massimo 15 partecipanti)
Costo: 5 (pagamento tramite bancomat o carta di credito entro mercoled 23 settembre presso gli uffici GAMeC - luned-venerd, ore 9-13 e 14-18)
Lattivit sar attivata con un minimo di 10 partecipanti

Orto Botanico di Bergamo Lorenzo Rota
Sezione di Citt Alta Una Finestra sul Paesaggio, Scaletta di Colle Aperto | ore 20.30-23.30
Zone Digitali 2020. Augmented nature
Installazioni di arte digitale e nuove tecnologie (per tutti)
Esplorate e riesplorate insieme a Motori Digitali uno dei luoghi magici della citt, lOrto Botanico in Citt Alta, che per loccasione verr acceso da una nuova luce. Un percorso a tappe che fonde la natura con tre differenti linguaggi del digitale: la video arte di Sage Jenson, direttamente da Berlino, la musica sperimentale di Idra Sound, per arrivare a Nature Perptuelle, linstallazione creata da MiDi in collaborazione con lOrto Botanico e con Associazione Semifreddo per raccontare uno dei meccanismi pi affascinanti della natura, il fototropismo.
Prenotazione obbligatoria: eventbrite (https://zd2020.eventbrite.it) (massimo 80 partecipanti)

Presso la Sala Viscontea (Passaggio Torre Adalberto in Citt Alta), si segnala inoltre unaltra iniziativa dellOrto Botanico, la mostra di Pina Inferrera FRAGILE, maneggiare con cura. Le 12 immagini di soggetti ripresi in acque stagnanti si riferiscono alla delicatezza e allimpalpabilit degli equilibri che regolano il rapporti nellambiente naturale, ma ancor pi alla fragilit dellessere umano nel relazionarsi con se stesso e laltro. Tema centrale della mia ricerca la spiritualit delluomo ed il suo rapporto con la natura e lambiente antropizzato.
La mostra visitabile nel fine settimana del 26 e 27 settembre con i seguenti orari:
sabato ore 10-13 e 15-23.30
domenica ore 10-13 e 15-18
Ingresso gratuito (consentita la presenza in sala di massimo 10 visitatori contemporaneamente)


DOMENICA 27 SETTEMBRE

Accademia Carrara
Piazza Giacomo Carrara 82 | ore 10.00, ore 11.00, ore 15.30
La Carrara Educazione. Pi arte per tutti
Presentazione delle attivit educative della Carrara: laboratori e percorsi guidati in presenza e on line (per insegnanti, educatori e famiglie)
Due giorni dedicati al piacere di scoprire lAccademia Carrara, gli intrecci tra le opere, con la Citt e la storia. Educatori esperti accolgono insegnanti, educatori e famiglie per condividere conoscenze, per mettere in contatto saperi ed esperienze, con lobiettivo di approcciarsi alle opere con nuovi strumenti e prospettive ampie. Visite in presenza, laboratori on line, percorsi guidati incoraggiano la partecipazione attiva, lo strumento pi efficace per la salvaguardia e la trasmissione del patrimonio culturale.
Prenotazione obbligatoria: servizieducativi@lacarrara.it | 339 2419828 (massimo 10 partecipanti per ogni attivit)

Museo Civico di Scienze Naturali Enrico Caffi
Piazza Cittadella 10 | ore 15.00‐16.30
Conoscere la biodiversit per tutelarla
Attivit guidata nelle sale di esposizione e nello ZooLab (per famiglie e bambini dai 6 anni di et)
La grande variet degli esseri viventi un importante esempio di patrimonio da tutelare. Visitando le sale di esposizione e grazie allutilizzo di strumenti scientifici in laboratorio impariamo a riconoscere le caratteristiche dei principali gruppi animali. Dai minuscoli artropodi ai maestosi mammiferi, scopriamo insieme di quanta biodiversit e bellezza ricco il nostro pianeta.
Prenotazione obbligatoria: adn@museoscienzebergamo.it
Ingresso al museo: 3

Orto Botanico di Bergamo Lorenzo Rota
Sezione di Astino Valle della Biodiversit, Via Astino, incrocio Via dellAllegrezza | ore 16.30-17.30
Una pianta in fumo: il tabacco, dalla pianta al mozzicone
Visita guidata (per tutti)
A cura di Clara Mangili, naturalista e collaboratrice dell'Orto Botanico
Venite a scoprire la storia, le virt e i rischi associati al consumo di tabacco. Prenderemo spunto dalle piante coltivate nella Valle della Biodiversit in Astino, per studiare le caratteristiche botaniche delle specie usate dai tabagisti e giungere al problema ecologico rappresentato dai mozziconi di sigaretta, un vero e proprio rifiuto tossico.
Non necessario prenotarsi, ma consentito un numero massimo di 50 partecipanti

Presso la Sala Viscontea (Passaggio Torre Adalberto in Citt Alta), si segnala inoltre unaltra iniziativa dellOrto Botanico, la mostra di Pina Inferrera FRAGILE, maneggiare con cura. Le 12 immagini di soggetti ripresi in acque stagnanti si riferiscono alla delicatezza e allimpalpabilit degli equilibri che regolano il rapporti nellambiente naturale, ma ancor pi alla fragilit dellessere umano nel relazionarsi con se stesso e laltro. Tema centrale della mia ricerca la spiritualit delluomo ed il suo rapporto con la natura e lambiente antropizzato.
La mostra visitabile nel fine settimana del 26 e 27 settembre con i seguenti orari:
sabato ore 10-13 e 15-23.30
domenica ore 10-13 e 15-18
Ingresso gratuito (consentita la presenza in sala di massimo 10 visitatori contemporaneamente)

Civico Museo Archeologico
Piazza Cittadella 9 | ore 17.30
Archeologia e scienza sotto i riflettori, sei storie per lestate: uno scudo longobardo (storia n. 5)
Breve visita guidata a piccoli gruppi (per adulti)
Lumbone di Scanzo, importante reperto longobardo del nostro patrimonio, il protagonista di questo approfondimento guidato in museo. Uneducatrice museale sar a disposizione del pubblico per raccontare la storia di questo scudo da parata e per svelare i segreti della sua decorazione.
Non necessario prenotarsi, ma consentito un numero massimo di 20 partecipanti, che saranno suddivisi in 4 gruppi da 5 partecipanti
Ingresso al museo: 3

La partecipazione agli eventi e alle attivit gratuita, salvo dove diversamente indicato.
La fruizione degli eventi avverr nel rispetto delle norme anti-Covid indicate dallente organizzatore.



Edita Periodici © All rights reserved.
Cookie policy
segreteria@editaperiodici.it
www.editaperiodici.it


Via B. Bono, 10
24121 Bergamo
Tel. 035 270989
Cod. Fisc. e P.IVA 02103160160
Capitale sociale € 10.000,00 i.v.
Registro imprese nr. 02103160160
REA - 306844
Publifarm