News

Non si Fermano le telefonate intimidatorie per il pagamento di bollettini.

26/03/2020 | Regione Lombardia

I Cittadini devono uscire e pagate in massa o posticipare e restare a casa?

Continue chiamate telefoniche da parte di operatori per spingere le persone ad uscire di casa e pagare bollettini vari. In questi giorni di difficolt a cui chiesto ai Lombardi di restare a casa, molte famiglie vengono bombardate di telefonate da parte di operatori per provvedere al pagamento delle rate di Marzo di finanziamenti di credito al consumo, bollettini, fatturazioni di vario genere.

In alcuni casi chi operatori al telefono si rivelano estremamente aggressivi, indicando tutte le potenziali penali, in cui il cliente pu ricadere, se no provvedesse immediatamente al pagamento. In certi casi non comunicano nemmeno lazienda per cui lavorano, ma si limitano ad indicare che la chiamata per Informazioni Urgenti o Informazioni personali, creando ulteriore apprensione in questi tristi giorni.

Tali operatori spingono le persone ad uscire di casa per provvedere al pagamento presso Banche oppure Uffici Postali, ma in molte realt del Bresciano Bergamasco e Cremonese, questi servizi non presenti nel Comune di Residenza, costringendo i cittadini ad andare in altri Paesi vicini, contravvenendo al mancato rispettando dei Decreti del Presidente del Consiglio e del Presidente della Regione Lombardia, accalcandosi presso Banche o Uffici postali.

In un caso ci stato spiegato che nonostante la persona si trovasse in quarantena, stata comunque pressata affinch risolvesse il problema .

Si richiedono agli organi competenti chiarimenti in merito. E corretto che le persone soprattutto anziane si riversino in massa presso banche ed uffici postali a pagate detti bollettini, oppure da rispettarsi la richiesta di rimanere in casa?

Comitato Spontaneo Cittadini Lombardi.



Edita Periodici © All rights reserved.
Cookie policy
segreteria@editaperiodici.it
www.editaperiodici.it


Via B. Bono, 10
24121 Bergamo
Tel. 035 270989
Cod. Fisc. e P.IVA 02103160160
Capitale sociale € 10.000,00 i.v.
Registro imprese nr. 02103160160
REA - 306844
Publifarm