News

La musica del cinema italiano

26/07/2019 | Piazza Duomo, Sal (BS)

Dopo la grande celebrazione dei 60 anni dellEstate Musicale del Garda Gasparo da Sal la storica manifestazione, anche questanno, presenta un cartellone all'altezza della tradizione di un festival estivo tra i pi longevi in Italia, con una programmazione che, oltre alla classica getta uno sguardo al presente e strizza l'occhio alle aspettative di un pubblico sempre pi vario ed esigente.

La musica del cinema italiano, questo il titolo del concerto in scena venerd 26 luglio alle ore 21.30 in Piazza Duomo (in caso di maltempo si terr presso il Cinema Teatro Cristal). Si tratta della prima assoluta di un progetto originale che mette assieme New Talents Jazz Orchestra e I Solisti Aquilani sotto la direzione di Mario Corvini, in pratica una big band di ritmi moderni e una classica orchestra d'archi che uniscono le forze per eseguire i temi musicali pi evocativi del cinema italiano, da quelle premio Oscar de Il postino e La vita bella firmate Bacalov e Piovani, alle inimitabili musiche composta da Rota per i film di Fellini, per non dire degli ironici temi concepiti da Piero Piccioni per i film di Sorsi nei panni del medico della mutua.

Le scene dei grandi film del cinema italiano sono state sempre commentate da colonne sonore che, a tutti gli effetti, sono entrate a far parte del repertorio musicale del nostro Paese. Il sodalizio fra regista e compositore delle musiche da film è arrivato ad essere così profondo e duraturo che, ad esempio, è difficile pensare ai film di Federico Fellini come Lo sceicco bianco, La dolce vita, Amarcord, senza pensare alle musiche composte da Nino Rota. Saranno proprio le composizioni di musicisti come Nino Rota, Piero Umiliani, Piero Piccioni, Armando Trovajoli, ecc. ad essere le protagoniste del concerto La musica del cinema italiano, che vedrà il Complesso da camera I Solisti Aquilani sullo stesso palco insieme alla New Talents Jazz Orchestra. Lincontro fra queste due formazioni, così diverse fra loro, darà vita ad uno spettacolo nel quale i brani, arrangiati per loccasione, riporteranno alla memoria degli spettatori i capolavori del nostro cinema.
Per finire, Venerd 2 agosto si esibir Alessandro Quarta con il violino copia del celebre Ole Bull di Gasparo da Salo suonato con la dirompente forza espressiva e interpretativa, alle prese con il suo quintetto con il progetto interamente dedicato a Piazzolla.

La copia del famoso strumento stata realizzata con il legno degli abeti della Val di Fiemme - progetto che unisce Comune e Pro loco di Sal, Scuola Internazionale di Liuteria Antonio Stradivari di Cremona - l'istituto liutario più prestigioso al mondo - Provincia Autonoma di Trento, Comunit Montana Parco Alto Garda Bresciano e Federforeste - abbattuti dal ciclone del novembre 2018 ma che rimarranno simbolicamente ed eternamente in vita grazie alla musica. Il violino, dopo il Festival, verr successivamente donato al Mu.Sa, il Museo di Salò. Una forma di virtuosa resilienza, oltre che l'eterna dimostrazione della capacit della musica e dell'arte di trasformare in bellezza eventi negativi.
Visualizza il LINK
(http://www.comune.salo.bs.it)



Edita Periodici © All rights reserved.
Cookie policy
segreteria@editaperiodici.it
www.editaperiodici.it


Via B. Bono, 10
24121 Bergamo
Tel. 035 270989
Cod. Fisc. e P.IVA 02103160160
Capitale sociale € 10.000,00 i.v.
Registro imprese nr. 02103160160
REA - 306844
Publifarm